Parco del Gran Paradiso da Ceresole Reale

Da Ceresole Reale ci si addentra da Sud nel meraviglioso Parco Nazionale del Gran Paradiso. Questa gita di 3 giorni, effettuata quando la neve ancora cingeva il paese di Ceresole Reale, ha avuto come campo base il rifugio Guido Muzio (1667 mt), pochi chilometri dopo Ceresole Reale. Il rifugio del CAI di Chivasso è raggiungibile in auto, è molto ampio e offre delle camerette spartane ed essenziali, che consentono di sperimentare davvero la vita di rifugio senza rinunciare alle comodità di base. Dal rifugio e’ possibile risalire la strada in auto ancora per pochi chilometri fino alla sbarra che chiude il transito alle auto. In estate il servizio pullman consente di proseguire oltre la sbarra raggiungendo agevolmente il rifugio Nivolet (2534 mt) , che può fare da campo base per ulteriori escursioni in più alta quota.
Nel periodo di fine Aprile, quando c’è ancora la neve, gli animali si spingono alle quote più basse per cercare un pò di erba. Ecco dunque che è molto facile trovare grossi gruppi di stambecchi e di camosci che si concentrano sulle pendici maggiormente esposte al sole dove la neve si è già sciolta. Grossi branchi li abbiamo visti sulle pendici all’altezza della sbarra che chiude la strada. Gli stambecchi in questo periodo stanno cambiando la pelliccia ed è facile trovare grossi batuffoloni biancastri di pelo. Parzialmente abituali alla presenza umana si lasciano avvicinare anche a poche decine di metri; è opportuno ovviamente non esagerare disturbando questi animali affamati dopo il lungo inverno. I camosci sono molto più sospettosi e ci si dovrà accontentare di vederli da maggiore distanza. Lungo la strada che sale al Nivolet, che è possibile percorrere a piedi solo nel primo tratto senza ciaspole, è facile avvistare le marmotte. Decisamente più raro è avvistare la volpe, l’ermellino o addirittura nel cielo il gipeto e l’aquila . Dietro al rifugio Muzio un facile sentiero sale in poco più di mezz’ora ad una vecchia miniera abbandonata.
Come arrivare: provenendo da Milano sulla A4 in direzione Torino prendere il raccordo per la Torino-Aosta e appena immessi sulla A5 in direzione Aosta, prendere l’uscita per Ivrea. Seguire sulla statale per Courgnè e proseguire fino a Cresole Reale, poi oltre fino al Rifugio Muzio.

You may also like...