Oasi di Sant Alessio

Tra le tante oasi o torbiere che si possono trovare in Lombardia e dintorni credo che l’Oasi di Sant Alessio sia una delle più suggestive e curate, consentendo veramente la visita di tante specie di animali, alcune anche molto rare, in apparente libertà. L’idea eccezionale di quest’oasi sono i camminamenti mimetizzati all’interno della vegetazione con finestroni dai quali e’ possibile osservare uccelli di ogni specie nei loro comportamenti naturali, come ad esempio il martin pescatore che si tuffa in pichiata nello stagno e poi fa ritorno al nido per nutrire i piccoli, oppure la lontra che nuota con grande agilità inseguendo i pesci per nutrirsene. La quantità di specie che si trovano nell’Oasi e’ davvero impressionante con i Cavalieri d’Italia, l’Ibis scarlatto, la Spatola e i fenicotteri, gli Aironi e le Cicogne, il Cormorano, il Tucano e varie speci di pappagalli tanto abituati all’uomo da arrampicarsi sul braccio.
Il percorso giallo consente di visitare gli animali e gli insetti tipici della foresta pluviale tra cui delle farfalle giganti e addirittura il colbrì tenuti liberi all’interno di una voliera entro la quale si cammina liberamente. In un piccolo stagno vivono insieme caimani, pirana e la pericolisissima tartaruga azzannatrice. L’Oasi dispone di un bar, una zona per il ristoro al coperto dove è possibile nel giorni festivi prenotare una grigliata oppure mangiare comodamente i proprio panini ed un parco giochi per i bambini. Per maggiori informazioni si consiglia di visitare direttamente il sito dell’Oasi di Sant Alesso al link http://www.oasisantalessio.com/
Come arrivare: l’Oasi si trova presso il comune di Sant’Alessio in provincia di Pavia. Per chi proviene dalla tangeziale Ovest di Milano prendere l’uscita per Pavia Val Tidone e proseguire fino allo svincolo per Lardirago poi sempre dritto seguendo le indicazioni per l’Oasi.

Ti potrebbe interessare anche...