Terme e montagne a Leukerbad

Leukerbad è un paese della Svizzera Vallese, a 1400 mt di quota, ormai famosissimo per i sui centri Termali. Immerso tra le montagne Vallesi offre molteplici opportunità sia agli amanti della montagna, grazie alle escursioni per tutti i livelli accessibili sopratutto nel periodo estivo, sia agli sciatori grazie ai numero impianti, sia a chi voglia concedersi qualche giorno di relax per ogni genere di cura di benessere.
Una possibile idea per godere appieno di quanto offre Leukerbad consiste nel passarvi almeno un week-end, trascorrendo il primo giorno in uno dei centri termali ed il secondo facendo una semplice escursione nella zona sopra i 2000 metri !. Vediamo come.
Primo giorno: terme
I più importanti centri termali pubblici sono quello di Alpentherm e quello di Burgerbad. Il primo sorge all’interno dell’hotel a 4 stelle Lindner, è molto più tranquillo (i bambini sotto i sei anni non sono ammessi) ed elegante (al suo interno vi sono numero negozi per fare shopping). Si tratta del centro wellness più grande d’Europa. Il motivo per cui non sono ammessi i bambini sotto i sei anni al centro termale di Alpentherm risiede nel fatto che le piscine hanno l’acqua piuttosto profonda (fino alle spalle di un adulto) ed i bimbi avrebbero non poche difficoltà a sguazzarci. Per chi ha bambini, dunque, è preferibile andare alle terme di Burgerbad un po’ più affollate ma che sicuramente verrebbero meglio apprezzate dai bimbi. L’ingresso ad entrambi i centri è di 25 CHF (franchi svizzeri – aggiornato all’autunno 2007), per i soli bagni termali. Ogni altra prestazione è a pagamento secondo il listino del centro. L’offerta dell’Alpentherm è molto più ampia.
Secondo giorno: escursione in montagna al lago di Daubensee
Per tutti coloro che dopo un intero giorno passato alle terme ne hanno abbastanza dell’acqua caldissima, ecco una variante che rendere davvero piena la mini vacanza. E’ possibile prendere l’impianto di funivia Gemme che dalla punta del paese di Leukerbad porta in cima al passo Gemmi a 2322 mt. Uno sbalzo di 900 mt in pochi minuti a ridosso alle pareti granitiche che il giorno prima hanno catalizzato il vostro sguardo quando eravate immersi nelle piscine termali all’aperto, e che sovrastano Leukerbad. All’arrivo delle funivia è possibile anche salire a piedi in circa 2 ore, ma il sentiero, in alcuni tratti ricavato nel granito, è davvero molto esposto: dunque attenzione ai bambini. Inutile dire che 900 mt in 2 ore sono una discreta mazzata ! Giunti in cima al passo si aprirà uno spettacolare scenario lunare (almeno così mi è apparso a Novembre quando ci sono andato ). Le cime coperte da neve, i prati ormai secchi per il freddo. La camminata che vi proponiamo, davvero molto facile, è quella intorno al lago Daubensee che si vede già dall’arrivo della funivia e può facilmente essere raggiunto con una breve discesa di 20 minuti. Da li lungo una facile mulattiera leggermente in discesa è possibile percorrere il sentiero che gira intorno al lago e ritorna alla stazione di arrivo della funivia. All’estremità opposta del lago di Daubensee il sentiero procede ed in circa 30 minuti porta all’ Hotel Schwarenbach aperto da Natale in poi.
Come arrivare a Leukerbad: l’accesso più vicino per chi proviene dall’Italia è probabilmente il passo del Sempione raggiungibile percorrendo la A26 (da Milano) quindi la SS 33 fino a Tesquera quindi Iselle dove c’è la Dogana Italiana. Da Iselle la strada iniza a salire fino ai 2005 mt del passo del Sempione (poco prima sulla sinistra si trova il paesino Simplon da cui deriva il nome Sempione. Dal passo del Sempione si iniza a scendere lungo un strada molto ampia che fa prendere grande velocità, dunque attenzione, fino ad arrivare a Brig. Si prosegue in direzione di Losanna e Sion (capoluogo del Canton Vallese). Si passa per Visp e per Susten subito dopo il quale c’è il paese di Leuk. Si lascia la provinciale salendo sulla destra in direzione di Leukerbad (ben segnato). La strada inizia a salire fino ad arrivare alla famosa località termale di Leukerbad. Alcuni consigli utili: a Leukerbad si parla prevalentemente il tedesco ed in seconda istanza il francese. Tuttavia essendo una località molto turistica la maggior parte degli addetti parlano e/o capiscono l’italiano. Inoltre il posto è iper frequentato da italiani, dunque non c’è alcun pericolo di trovarsi in difficoltà a causa della lingua. La moneta è il franco svizzero (CHF) anche se molte strutture consentono di pagare in Euro ma ad un tasso di cambio assolutamente non favorevole. Suggerisco di utilizzare per lo più la carta di credito e disporre di una piccola riserva di contanti in CHF che si possono cambiare direttamente alla banca UBS in centro a Leukerbad. Difficile trovare parcheggio a Leukerbad: tutti i parcheggi sono a pagamento ed anche quello delle terme di Bunderbag può essere usato per lasciare l’auto anche la notte. La tariffa per 24 ore è pari a 16 CHF (Autunno 2007).Potete trovare tutte le informazioni utili e aggiornate sul sito ufficiale www.leukerbad.ch .

Ti potrebbe interessare anche...