Malga Saline in Val di Pejo

A Pejo Fonti si prende la cabinovia che sale a Tarlenta o Rifugio Scoiattolo (m. 1998). Volendo, naturalmente, è possibile salire a piedi, ma in questo caso consiglio di salire con l’auto oltre Pejo paese in direzione dell’alpe Covel fino al termine della strada asfaltata (volendo esagerare si può salire con l’auto ancora un pezzo sulla sterrata) e da li salire a piedi allo Scoiattolo. Dal rifugio Scoiattolo ci sono diverse possibilità, come prendere la funivia nuovissima (2010) che sale a 3000 metri, oppure scendere per un facile sentiero nel bosco fino alla cascata di Covel e al piccolo laghettino, oppure prendere la seggiovia che sale al Rif. Doss dei Cembri da cui partono ulteriori escursioni. Ma questa di cui sto scrivendo vuole essere una gita facile, di quelle riposanti che si fanno il giorno successivo a quello di una gita massacrante. Dal rifugio Scoiattolo si prende il sentiero che in pochi minuti scende alla partenza della seggiovia; da qui ci si addentra in un bellissimo bosco. Il sentiero è in leggerissima salita (da 2000 m. di quota si deve arrivare a 2089 m.) e in meno di un’ora si arriva a Malga Saline. La malga non offre ristoro (e’ una vera malga !) ma da qui si può salire al Rif doss dei Cembri, oppure proseguire oltre la malga, nel bosco in direzione di Lagostel. Il bosco qui è bellissimo e poco frequentato e noi ci siamo abbandonati al suo fascino fermandoci a riposare e a fare un pic nic. Con la pancia piena si cammina meno volentieri e dopo un’altro km in direzione Lagostel abbiamo deciso di tornare per lo stesso sentiero.
Dove si trova: Trentino, Val di Sole, Val di Pejo, Pejo Fonti.


Ti potrebbe interessare anche...