Alpe Cortino, La Cima, Testa del Mater

Quest’anno, con aspettative decisamente superiori, grazie alla presenza a questa gita anche del nostro amico Gigi e dei suoi due figli, abbiamo ripetuto la gita all’Alpe Cortino (vedi escursione dello scorso anno), con l’obiettivo, una volta ragggiunta l’alpe, di proseguire a La Cima (1810 metri) e poi alla Testa del Mater (1846 metri).

Devo dire che raggiungere una cima, seppur non particolarmente impegativa, dalla quale dominare la vallata e camminare lungo la cresta di una montagna, regala sempre una soddisfazione unica. La visibilità non era purtroppo delle migliori, ma comunque un pò di sole ci è stato regalato su La Cima per delle bellissime foto ricordo.

La gita.

Lasciata l’auto al piccolo spiazzo lungo la strada che sale per la Valle Loana, all’altezza di una fontana in pietra, si prende il sentiero che sale nella faggeta per l’Alpe Cortino (indicazione ben visibile dalla strada da un cartello giallo). I cartelli segnano circa un’ora per ragiingere l’Alpe Cortino, ma quest’anno, inspiegabilmente ci abbiamo messo solo 38 minuti.

Dietro il rifugio Negritella parte il sentiero piuttosto ripido che in circa 50 minuti sale a La Cima. Da qui è possibile proseguire lungo la cresta fino a giungere in 15 minuti alla testa del Mater.

You may also like...