Rifugio Claudio e Bruno

Nel cuore della Val Formazza, ai piedi del ghiacciaio del Sabbione e della punta d’Arbola a 2731 metri di quota si erge il rifugio Caludio e Bruno.
Il percorso parte ai piedi della diga del lago di Morasco dove si lascia l’auto (è bene arrivare al mattino presto, prima che chiudano l’accesso per Riale). In pochi minuti si sale in cima alla diga quindi si inizia a costeggiare il lago di Morasco fino a raggiungere l’estrema punta dove inizia il sentiero che sale ripidamente e faticosamente per il canalone del Sabbione. All’altezza di una piccola baita in pietra parte un sentiero sulla destra che porta al rifugio Citta’ di Busto, mentre proseguendo diritto si arriva alla diga del Sabbione (m. 2466) e al rifugio Mores. La vista e’ spettacolare con il ghiacciaio del Sabbione che scende nel lago, ai piedi della punta d’Arbola, ed il tratto più faticoso è alle spalle. Si attraversa la diga del sabbione e si prende il sentiero che costeggia il lago del sabbione ggodendo di una spettacolare vista. In circa un’ora si giunge al panoramico rifugio Claudio e Bruno a 2731 metri di quota (circa 3 ore dalla diga di Morasco). Poco prima, sulla destra, un bivio indica la salita al rifugio 3A.
Varianti: al ritorno e’ possibile, dalla diga del Sabbione, piegare verso il rifugio citta’ di Busto e da questo scendere attraverso il pian dei camosci e l’alpe Bettelmat per poi scendere al lago di Morasco.
Dove si trova: Val Formazza, Piemonte.

Ti potrebbe interessare anche...